Home

Abbazia

Comunità

Spiritualità monastica

La storia

Lavoro

Photogallery

News

In Evidenza

Progetto ULTRA

Ospitalità

Omelie

Links

Contatti


Home - In Evidenza


In Evidenza


 

V domenica T O anno B


“Gesù uscito dalla sinagoga, si diresse nella casa di Simone...”

“...venuta la sera, dopo il tramonto del sole gli portavano tutti i malati..."              

In NEWS Allegati – LECTIO  V Domenica T.O. anno B               



Mc 1,28-39

“Gesù uscito dalla sinagoga, si diresse nella casa di Simone...”

“...venuta la sera, dopo il tramonto del sole gli portavano tutti i malati...”

 

 

Le letture della liturgia di oggi ci aprono alle sofferenze di Giobbe il quale esprime tutta la sua amarezza e non vede la fine del suo dolore. 

Mentre Marco nel Vangelo ci introduce a  una storia di cura, una guarigione sempre attesa dall’uomo.

La situazione della pandemia che viviamo da tempo porta tutti a chiederci quando avrà termine questo male? Quando avrà  fine?

Ma la fine della pandemia di questo lockdown vorrà pure dire vera guarigione e da quale malattia?

 

Nella pericope ci sono due passaggi molto illuminanti che possono rispondere alle nostre domande: “Gesù uscito dalla sinagoga, si diresse nella casa di Simone...” Ci troviamo davanti alla voluta annotazione di Marco: Gesù esce, il nuovo tempo inizia: dal sacro della sinagoga alla casa, alla realtà del quotidiano.

Anche per noi è stato ed è faticoso non potere incontrarci per le celebrazioni, ma ricordiamo che è possibile passare ‘dai luoghi sacri alle case’ e ricevere cura.

Come il dolore è presente in tante case, così nella casa di Pietro: la suocera ha la febbre,  Gesù la cura, la prende per mano e “la febbre la lasciò ed essa li serviva”. 

La risposta è palesemente contenuta nel testo stesso “si mette a servire”: la persona curata è raggiunta dall’amore che l’ha guarita, in ciò di cui ella aveva bisogno, ora può conoscere la dimensione del servizio che la pone di nuovo tra i suoi fratelli.

 

Secondo passaggio: “...venuta la sera, dopo il tramonto del sole gli portavano tutti i malati...” dopo lo Shabbat (giorno del riposo, cessazione di qualsiasi attività lavorativa), il sole tramonta e ha inizio la nuova giornata. Ci richiama splendidamente: “il giorno dopo il sabato” la Risurrezione, il giorno nuovo, il tempo nuovo, il tempo dopo le regole religiose è il tempo della salvezza, della misericordia, è il tempo in cui si conosce l’amore.

 Qui ha inizio un altro tempo di vita, che ci conduce oltre le nostre anguste visioni e può indicarci la saggezza, renderci saggi e liberi da noi stessi; se saremo capaci di creare relazioni umane di cura per l’altro ritrovando che ogni momento di questo tempo è realtà  grande, sarà importante perché ha preso la dimensione della cura di ogni realtà umana.

Potremo così rigustare il tempo di quella profezia  che trova le ragioni della speranza nella roccia sicura dell’amore, della fraternità, del servizio.


                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                          



 

 Elenco file allegati:

    Domenica XI B - Domenica XI per anno B.pdf - 79,97 Kb

 

 

Torna indietro

 

 

 



Orario delle Celebrazioni Liturgiche


Domenica e Festivi:

05.55 - Mattutino

07.10 - Lodi

10.15 - Celebrazione dell’Eucaristia

12.15 - Ora sesta

16,45 - Lectio prefestiva settimanale

17.30 - Vespro


Feriali:

05.20 - Mattutino

07.10 - Lodi

08.00 - Celebrazione dell’Eucaristia

12.15 - Ora sesta

18.00 - Vespro


Monastero delle Benedettine dei Santi Pietro e Paolo in Viboldone
Via dell'Abbazia, n° 6 - 20098 San Giuliano Milanese(MI)
Tel. 02 984 1203 - C.F. 01118990157 - Mappa del sito


Seguici su